Innovazione

27 febbraio 2018redazione

Microtec sempre più hi tech, il nuovo tassello è FinScan

La società di Bressanone acquisisce l'impresa finlandese da 7 milioni di euro. Giudiceandrea: «Così rafforziamo la nostra leadership nel campo dell'innovazione»

Apparecchi sempre più innovativi per svelare ogni segreto del legno. La Microtec di Bressanone rafforza la sua posizione di leadership nel mercato degli scanner industriali per legno con l'acquisizione della finlandese FinScan.  Con questa operazione entra nell’orbita Microtec un altro importante produttore di scanner, accanto alla svedese WoodEye. D’altra parte la tecnologia dell’azienda altoatesina da anni ormai conquista i mercati di tutto il mondo: dalle segherie ad Ikea, come vi abbiamo raccontato, l’azienda ha già registrato oltre 100 brevetti e vede provenire dall’export il 99% del fatturato.

Il nuovo tassello è l’acquisizione di FinScan Oy, datata 22 febbraio 2018. Il marchio e l'indipendenza di FinScan rimarranno anche dopo l'acquisizione. «Siamo soddisfatti della continua crescita e continuiamo a rafforzare la nostra posizione sul mercato. Attraverso l'uso di effetti sinergici vediamo buone opportunità di crescita, oltre a rafforzare la nostra leadership nel campo dell'innovazione. Ci sono tutte le premesse per crescere assieme visto che FinScan è ben consolidata e possiede un team innovativo. Non vediamo l'ora di lavorare insieme», spiega l'amministratore delegato e fondatore di Microtec, Federico Giudiceandrea, che in futuro presiederà il consiglio di amministrazione di FinScan.

Con l'acquisizione, Microtec rivela l'intera area operativa di FinScan Oy, nonché la sua controllata FinScan Inc. con sede nella British Columbia, Canada.«FinScan ha anni di successi alle spalle, clienti fedeli ed un portafoglio di soluzioni di scansione biometrica avanzate. Dalla fusione con Microtec ci aspettiamo un ulteriore progresso tecnologico e sinergie che ci permetteranno di mantenere la nostra posizione di mercato» spiega Jyri Smagin, amministratore delegato di FinScan Oy, che continuerà a guidare il destino di FinScan, azienda attiva in 20 Paesi con un fatturato di 7 milioni di euro.

Premi dal Cern e dal re di Svezia

Microtec è leader tecnologico nella scansione biometrica per la massimizzazione della resa e del valore aggiunto nella produzione industriale di legno. Sviluppa costantemente nuovi approcci e soluzioni per aumentare il valore nelle segherie e nell'industria della lavorazione del legno. L'azienda high-tech è esportatrice in tutto il mondo con un fatturato di 30 milioni di euro ha 135 dipendenti in tre sedi. Il successo di Microtec si basa sulla forza innovativa e la capacità di rispondere in tempi rapidi alle esigenze individuali dei clienti. Con l'acquisizione del produttore svedese di scanner per legno WoodEye nell'aprile 2015, Microtec ha già ampliato il suo portafoglio di prodotti nell'area scanner. WoodEye ha recentemente realizzato un fatturato annuo di 6 milioni di euro e conta circa 30 dipendenti. L'azienda svedese con sede a Linköping è leader nell'ottimizzazione del legno per la produzione di componenti di mobili, finestre, porte e parquet. Non solo legno, però, negli obiettivi di Microtec. Al Cern di Ginevra, lo scorso autunno, Microtec è stata premiata per un sistema di scansione biometrica legato al cibo e al riconoscimento della frutta migliore. Un successo, quello aziendale, che è valso a Federico Giudiceandrea la vittoria del prestigioso Wallenberg Prize 2016 consegnato dal re di Svezia, Carlo XVI Gustavo.