Un sistema a servizio dell’impresa che vuole innovare

Salire da zero a cento in pochi metri, appoggiandosi agli appigli giusti, ai singoli punti di una filiera che mette l’innovazione del singolo e della comunità al centro del proprio progetto. Il benessere e l’equilibrio della persona, una natura incontaminata, e poi centri di ricerca, università, incubatore d’impresa e un sistema economico in grado di supportare una crescita rapida e di qualità. Tutto concentrato in un unico, stupendo territorio: in armonia con la natura, in armonia con l’uomo.

È questa la Vertical Innovation dell’ecosistema Alto Adige. Un sistema di centri di ricerca e servizi a supporto dell’impresa, un nuovo Parco Scientifico e Tecnologico di eccellenza.

L’Alto Adige mette a disposizione delle imprese italiane una ricchissima rete di partner ai quali si può accedere attraverso IDM Alto Adige, l’agenzia della Camera di Commercio e della Provincia Autonoma di Bolzano che sovraintende allo sviluppo competitivo delle aziende in termini di innovazione e internazionalizzazione.

Ad accoglierle un ambiente nel quale fare impresa è naturale: un regime fiscale leggero, un’amministrazione efficiente e sostegni economici per chi fa innovazione, disponibili sia attraverso contributi a bando che a sportello. Due i capisaldi sui quali si innestano i finanziamenti. Da un lato la legge provinciale n.4/1997, che prevede contributi alle imprese per gli investimenti aziendali, iniziative di know-how (come la consulenza e la formazione) e l’internazionalizzazione. Dall’altro la legge provinciale n.14/2006, riferimento per i contributi in materia di innovazione, che prevede finanziamenti per progetti di ricerca e sviluppo, innovazione di processo o dell’organizzazione, consulenza in materia di innovazione, studi di fattibilità tecnica, diritti di proprietà industriale. La voglia di fare impresa trova terreno fertile in Alto Adige.

IDM offre alle imprese servizi di incubazione, consulenza nell’individuazione dei finanziamenti messi a disposizione dalla Provincia Autonoma di Bolzano, delle aree produttive e l’accesso a una fitta rete di partner pubblici e privati composta di diversi istituti:

  • Fraunhofer Italia www.fraunhofer.it
    affiliata della Fraunhofer-Gesellschaft, la più grande organizzazione di ricerca applicata in Europa al servizio dell’impresa

  • Libera Università di Bolzano www.unibz.it
    ateneo trilingue con lezioni in italiano, tedesco e inglese. È al quarto posto in Italia nella classifica delle migliori Università non statali

  • Eurac Research www.eurac.edu
    Accademia Europea di Bolzano, specializzata nei temi della sostenibilità, in particolare dell’ambiente alpino

  • Eco Research www.eco-research.it
    centro di ricerca e laboratorio di riferimento nel campo delle analisi ambientali

  • Iit, Istituto per le innovazioni tecnologiche www.h2-suedtirol.com
    Istituto per le innovazioni tecnologiche, specializzato nell’utilizzo dell’idrogeno lungo l’asse del Brennero

  • Agenzia CasaClima www.agenziacasaclima.it
    punto di riferimento per il risanamento energetico degli edifici

  • Laimburg www.laimburg.com
    Centro di ricerca sperimentale agrario e forestale

  • Fiera di Bolzano www.fierabolzano.it
    il punto di incontro tra Sud e Nord Europa

Nel 2017 sarà pronto un nuovo Parco Scientifico e Tecnologico, il NOI (Nature of innovation), distribuito su 13 ettari.

Il NOI ospiterà laboratori negli ambiti Green, Alpine, Food, Automation, spazi per le imprese e le startup, sarà lo specchio e il punto di accesso di un sistema ricco e articolato al servizio della Vertical Innovation.

noi.bz.it